ORVIETO – Dopo I Mestieri del Cinema, mini rassegna cinematografica estiva presentata dal 3 al 5 agosto in Piazza del Popolo, ad Orvieto è ora la volta di giovani registi internazionali pronti ad animare la città con le loro proiezioni per la 1A edizione di Orvieto Cinema Fest che si terrà al Teatro Mancinelli. Si tratta del primo festival internazionale di cortometraggi Made in Umbria in programma il 4/5/6 Ottobre, per iniziativa di due giovani orvietane under 30, Sara Carpinelli e Stefania Fausto per essere, innanzitutto, una rassegna attenta alla pluralità di linguaggi e all’attualità, con radici ben ramificate nel territorio, con uno sguardo critico e consapevole, nazionale e internazionale ed un catalogo di corti di qualità.

E’ principalmente un festival al femminile: 2 organizzatrici, 5 registe e 10 illustratrici per opere in cui prendono forma e colore altrettante donne del cinema italiano e internazionale, unite dalla voglia condivisa di creare e promuovere nuovi spazi di rappresentazione.
Simbolo di Orvieto Cinema Fest è la sfinge etrusca dalle radici di tufo, disegnata dal giovane designer orvietano Valter Saccomanni a ribadire la stirpe degli antichi fondatori della città e, a significare, secondo l’etimologia egizia, il concetto di immagine vivente che richiama l’idea di cinema, nella sua più antica forma: quella del cortometraggio. Quattro le categorie in concorso: Best Fiction, Best Animation, Best Documentary, Best Theme Short: Mediterraneo e mare.

Ad esaminare i cortometraggi in concorso una Giuria di qualità che, la sera di sabato 6 ottobre premierà i 24 corti finalisti, scelti tra i 254 arrivati in concorso da oltre 30 Paesi del mondo. Giuria che, nella composizione, rimarca il concetto del dialogo tra cinema e territorio: Guido Barlozzetti (esperto di cinema e giornalista RAI); Pino Strabioli (regista teatrale, attore e conduttore televisivo); Susanna Tamaro (scrittrice); Roberta Mazzoni (sceneggiatrice e scrittrice); Luciano Costantini (Presidente del Circolo Cinematografico Armata Brancaleone), Leo Einaudi (compositore), Giovanni Bufalini (regista, docente e direttore della sezione cinema della Scuola Romana di Fotografia e Cinema), il professor Luca Umena, Roberta Nicosia, attrice e youtuber componente de iPantellas.

Gli appuntamenti ad ingresso gratuito di Orvieto Cinema Fest sono: giovedì 4 ottobre alle ore 17 e alle 20 al piccolo cinema “La vecchia carrozza” in piazza della Pace (Orvieto Scalo) con la proiezione di Dylan Dog vittima degli eventi; alle ore 18 Scuola di fumetto Jack Kirb e Cineforum “Cinecomics, Parliamone”.

Venerdì 5 alle 21 al Teatro Mancinelli è in programma la proiezione dei corti finalisti che prosegue sabato 6 ottobre alle ore 11 e alle 18. A seguire la premiazione dei vincitori con i trofei in legno realizzati dalla Bottega Michelangeli di Orvieto che riproducono la sfinge simbolo del Festival e la degustazione di vini a cura del Consorzio per la Tutela dei Vini Orvieto Doc. Infine la sera alle 22 Grande festa di chiusura al Palazzo del Capitano del Popolo.

l festival, patrocinato da: Comune di Orvieto, Regione Umbria, TeMa e Umbria Film Commission, è parte integrante della 5^ edizione del Festival del Dialogo, tre giorni di incontri, tavole rotonde, conferenze, laboratori che coinvolgono i cittadini e le scuole, dedicata quest’anno al tema “Il Mediterraneo, un mare che unisce o divide?” organizzata dall’Associazione ApertaMente Orvieto che si terrà il 12-13-14 ottobre (una sessione di Orvieto cinema Fest è appunto ispirata al Mediterraneo).
Il programma del festival sarà presentato in conferenza stampa, sabato 29 settembre alle ore 11 presso il Caffè Montanucci di Orvieto. Interverranno: l’Assessore al Comune di Orvieto Andrea Vincenti, il Presidente dell’Associazione ‘ApertaMenteOrvieto’, Erasmo Bracaletti, i rappresentanti di Orvieto Cinema Fest, alcuni docenti delle scuole elementari e medie e Cecilia Stopponi per l’Associazione “I Lettori Portatili”.

fonte: orvietosì, 28 settembre 2018