Orvieto Cinema Fest, l’edizione 2019 sarà dedicata al cambiamento climatico: ‘There’s No a Planet B’, aperta la call per giovani illustratori.

there's no planet b

Orvieto Cinema Fest, il festival internazionale di cortometraggi ambientato nello scenario unico della città umbra che dal 4 al 6 ottobre dell’anno appena trascorso ha esordito con successo con una tre giorni di proiezioni registrando il tutto esaurito, si prepara già all’edizione 2019. L’evento, nato dall’idea di due giovani orvietane under 30, Sara Carpinelli e Stefania Fausto ha convinto il pubblico e oggi presenta il tema dell’edizione futura: il cambiamento climatico e il rispetto dell’ambiente.
Il fil rouge del festival, come è stato per la prima edizione, è quello di coinvolgere giovani artisti che con le proprie capacità espressive possano rappresentare al meglio una tematica attuale e di interesse comune.

 

Cercasi illustratori
Prima ancora che ai giovani registi, OCF apre ufficialmente la call ai giovani illustratori professionisti e non professionisti residenti sia in Italia che all’estero che si vogliano cimentare con un’opera inedita per raccontare l’OCF con un’immagine che, in caso di selezione, sarà stampata per la mostra delle illustrazioni finaliste.
La tecnica di esecuzione richiesta è totalmente libera, unico requisito il formato che dovrà essere A3 – CMYK – 300 DPI.

L’iscrizione è completamente gratuita e l’invio dell’artwork invece dovrà avvenire entro e non oltre le ore 23.59 del 15 luglio 2019.

 

Premiazione
La serata di premiazione si svolgerà nella città di Orvieto durante il Festival del Dialogo (ottobre 2019). Gli artisti premiati saranno avvisati per tempo per e-mail o telefonicamente e invitati a partecipare all’evento.
Tra gli artwork selezionati, la giuria designerà l’illustrazione vincitrice al cui autore verrà erogato un premio di 250 euro a titolo di riconoscimento del merito personale. Inoltre, saranno selezionati anche altri 15 finalisti che saranno esposti in mostra durante
l’Orvieto Cinema Fest, inseriti nel materiale cartaceo del Festival e, nel weekend successivo, durante il Festival del Dialogo. Il resto dei lavori partecipanti sarà pubblicato sui vari canali social dell’OCF.

Giudici di eccezione saranno: l’illustratrice momusso (Martina Lorusso), l’illustratrice e graphic designer colorenero (Celeste Caiello), l’artista FinnanoFenno (Carlo A. Giardina) e la textile & surface designer Silvia Osella.

Maggiori Informazioni ed aggiornamenti sul concorso saranno anche reperibili sul sito www.orvietocinemafest.com.