ORVIETO – Dopo l’annuncio del Festival Internazionale dei Diritti Umani che si terrà ad Orvieto dall’1 al 4 novembre, è ora la volta delle anticipazioni sulla Prima Edizione di Orvieto Cinema Fest, Festival Internazionale di Cortometraggi in programma il 26 e 27 ottobre 2018 al Teatro Mancinelli che si rivolge ai giovani autori, in ambito nazionale e internazionale, e si propone come piattaforma per lanciare i propri cortometraggi e la propria idea di cinema. Progetto inserito nel contesto più ampio di appuntamenti con il cinema  intitolato “I Mestieri del Cinema” e coordinato dall’Associazione TeMa.

Orvieto Cinema Fest sarà un festival cinematografico di cortometraggi attento alla pluralità di linguaggi e all’attualità, con radici ben ramificate nel territorio e uno sguardo critico, consapevole, capace di approfondire le nuove idee offerte dal cinema nazionale e internazionale. L’obiettivo è quello di creare un terreno fertile per la costituzione di una rete di talenti emergenti, puntando alla selezione di un catalogo di corti di qualità.

Tale iniziativa ha preso il via nel novembre 2017, prima del recente passaggio da Todi a Orvieto da parte del Festival dei Diritti Umani e possiede già da diversi mesi un apposito sito e le pagine social.

 

Il festival cinematografico di cortometraggi nasce da due giovani orvietane Sara Carpinelli e Stefania Fausto e si propone di selezionare opere provenienti da tutto il mondo, per le categorie di Fiction, Animation, Documentary e per il tema “il Mediterraneo, un mare che unisce o che divide?” a cui è dedicata l’edizione 2018 del Festival del Dialogo nel mese di ottobre il, in vista della collaborazione con l’Associazione ApertaMente Orvieto – nata nel 2013 per favorire la riflessione e il confronto su temi di rilevanza culturale, sociale ed esistenziale – che ha aderito al progetto indipendente e completamente autofinanziato.

In tal senso, infatti, è stata creata una campagna crowdfunding, per invitare le persone che, direttamente o indirettamente, possono essere coinvolte e credere in questo progetto:  https://www.produzionidalbasso.com/project/orvieto-cinema-fest/

 

Faranno parte della giuria di Orvieto Cinema FestGuido Barlozzetti (esperto e giornalista RAI), Luciano Costantini (presidente Circolo Cinematografico Armata Brancaleone), Stefano Custodi (Presidente Arci Orvieto), Salvo Ricceri (Sindacato Belleville, collettivo di giovani registi torinesi), Marco Scotuzzi (AIR3 Associazione Italiana Registi), Gabriele Gargantini (critico cinematografico de Il Post), Giovanni Bufalini (regista, docente e direttore della sezione cinema della Scuola Romana di Fotografia e Cinema), Luca Umena e altri ancora.
Le proiezioni si terranno al Teatro Mancinelli. Al termine di due giorni di eventi e workshop, la giuria premierà i corti per la categoria di: Best Fiction, Best Animation, Best Documentary, Best Theme Short: Mediterraneo e mare.  Sono previste delle menzioni speciali.

Per partecipare al concorso non ci sono limiti di età, né obblighi di residenza o di cittadinanza (è prevista una quota pari a € 10,00). Ogni autore può partecipare con una o più opere anche non inedite a tutte le sezioni. I filmati devono avere una durata massima di 35 minuti.
I vincitori riceveranno un premio in denaro di 500 € ed un certificato ufficiale di partecipazione e premiazione. Le iscrizioni sono aperte dal 31 marzo scorso.

Simbolo di ORVIETO CINEMA FEST è la sfinge etrusca, disegnata da Valter Saccomanni, altra collaborazione è quella con l’illustratrice umbra Martina Lorusso, in arte momusso.
Maggiori informazioni per partecipare e sostenere ORVIETO CINEMA FEST al sito: www.orvietocinemafest.com

 

fonte: orvietosì.it, Aprile 2018